/  Blog   /  I 5 piatti salentini più buoni da provare in vacanza

La Casarana

I 5 piatti salentini più buoni da provare in vacanza

Il Salento, location preferita per le vacanze degli italiani e turisti di ogni dove, è una terra baciata dal sole e dal mare i cui tratti distintivi sono l’ospitalità della gente che vi abita, l’arte e l’ottima cucina.

Nei piatti della tradizione salentina, i sapori prevalenti sono quelli del pesce, ma anche di crostacei e molluschi come il polpo e la cozza; accanto a questi, troviamo anche verdure e legumi come la cicoria o le fave. La cucina salentina è quindi una combinazione di vari profumi.

Se siete in vacanza in questo meraviglioso angolo della Penisola non potete non provare le specialità che una terra ricca come il Salento offre.

Ecco quindi le 5 prelibatezze ”made in Salento” più buone da provare in vacanza.

Un antipasto e un primo piatto

La cucina tradizionale salentina è semplice e umile, ma allo stesso tempo molto gustosa. Fra le pietanze che meglio rispecchiano questo principio primeggiano le ”fave nette e foje”, ovvero purea di fave servite con cicorie selvatiche (precedentemente lessate e poi cotte con olio, aglio e cipolla), accompagnata solitamente a dei croccanti crostini e un buon bicchiere di vino. Si tratta di un piatto molto gustoso seppur semplice da preparare.

Fra i primi piatti degni di nota, oltre all’intramontabile classico riso, patate e cozze, bisogna menzionare ”ciciri e tria” che non è nient’altro che un piatto di pasta e ceci. L’impasto della pasta viene preparato rigorosamente a mano semplicemente mescolando acqua e farina. Gli avanzi dell’impasto vengono fritti in olio di oliva ed è proprio questa la particolarità di questo gustoso piatto.

Secondi e dolce

In Salento le cozze sono le protagoniste fra i piatti più gustosi a base di pesce, ma un altro piatto che merita sicuramente un assaggio è costituito dai pezzetti di cavallo al sugo. Nel Salento, la carne di cavallo si può gustare in innumerevoli versioni, ad esempio alla brace oppure nei panini i quali sono immancabili durante le sagre estive, ma al sugo è sicuramente la versione più apprezzata.

La carne viene tagliata a pezzetti e fatta cuocere in una pentola tradizionale in terracotta. Una volta pronto, il piatto viene accompagnato da un buon calice di vino rosso locale.

Un altro piatto salentino a base di pesce, da provare assolutamente quando si mette piede in questa meravigliosa terra è la Scapece: una prelibatezza dalle origini antichissime. Questo piatto, presente nelle sagre estive, è caratterizzato da un colore giallo intenso quasi dorato dato dallo zafferano, che porta alla mente il sole che bacia sempre questa terra. Si tratta di pesce fritto, marinato nella mollica aromatizzata con aceto e, appunto, zafferano.

Per quanto riguarda il fine pasto, un dolce tipico Salentino è il pasticciotto, preparato con pasta frolla e ripieno di crema pasticcera. Questa irresistibile prelibatezza solitamente viene gustata anche a colazione accompagnato dall’immancabile caffè in ghiaccio con latte di mandorla.


Top