/  Blog   /  Vacanze al mare: i consigli per proteggere i tuoi bimbi dal sole

La Casarana

Vacanze al mare: i consigli per proteggere i tuoi bimbi dal sole

L’estate è per definizione la stagione dei bambini, soprattutto se si va al mare, luogo di divertimento e svago per eccellenza. Tuttavia, questo periodo dell’anno può presentare delle insidie di cui bisogna avere necessariamente cura di prevenire per evitare spiacevoli fuori programma e danni alla salute dei più piccoli.

Una delle preoccupazioni principali, quando ci si trova al mare in estate, è proprio il sole.

Come proteggere i bambini dal sole

È bene iniziare col dire che il sole fa molto bene al corpo e alla salute dei più piccoli, tuttavia, l’esposizione per tempi prolungati e senza le dovute precauzioni, può creare danni anche gravi per chiunque, in special modo per i bambini.

Ecco i consigli principali per proteggere i tuoi bimbi dal sole in modo corretto:

  • Evitare le ore più calde: non è una leggenda, ci sono ore più calde di altre e sono quelle in cui il sole è alto nel cielo, dalle 12 alle 16 per la precisione. In questo lasso di tempo è bene evitare che i più piccoli sostino in spiaggia, ancor più se si parla di neonati. È essenziale ripararli all’ombra e farli riposare al fresco. Nella seconda parte del pomeriggio, si potrà tornare in spiaggia e riprendere le adorate attività acquatiche. Anche gli adulti trarranno sicuramente giovamento da questo ritmo benefico!
  • Applicare una crema protettiva: è necessario munirsi di una buona crema protettiva, possibilmente a schermo totale 50+, da applicare almeno venti minuti prima di recarsi in spiaggia, in questo modo la pelle sarà protetta e preparata ai raggi solari. Nonostante esistano creme garantite come resistenti all’acqua, nel caso dei bambini è bene ripetere l’applicazione dopo le immersioni e comunque ogni due ore, per assicurare una protezione efficace e continuativa della pelle.
  • Far indossare il cappellino: il cappellino non può mancare nella tua borsa da spiaggia. I bambini ne hanno davvero bisogno, meglio ancora se si tratta di un modello a tesa larga, in grado di proteggere il collo, il viso e le orecchie. Per proteggere le spalle è bene optare per una maglietta di cotone leggero, utile per i bimbi con la carnagione molto chiara.
  • Mantenere l’idratazione e rinfrescare la testa: quando c’è molto sole il caldo può essere soffocante, in queste occasioni è bene mantenere idratati i tuoi piccoli rinfrescandoli ogni mezz’ora circa. Bagnare il capo dei bambini inoltre è un’ottima abitudine, specialmente mentre giocano sulla sabbia.

Riconoscere il colpo di calore

Infine, è bene essere informati su come riconoscere un colpo di calore. Se il bambino è stato a lungo esposto al sole, la sua faccia appare rossa e lui è irrequieto e nervoso, è bene portarlo all’ombra e idratarlo. Attenzione a non fargli bere bibite ghiacciate e a non immergerlo in acque eccessivamente fredda. Qualora la situazione risultasse grave, contattare subito il soccorso medico.

Il sole è un ottimo alleato per la salute di tutti e con le dovute attenzioni è capace di stimolare l’allegria e la fantasia dei più piccoli!


Top