/  Blog   /  Il decalogo del benessere: 10 “regole” per una vita sana

La Casarana

Il decalogo del benessere: 10 “regole” per una vita sana

Raggiungere il benessere psico-fisico è l’obiettivo di tante persone, ma non sempre si riesce ad arrivare fino in fondo. Da una parte la poca costanza, dall’altra una scarsa conoscenza dell’argomento sono di certo gli elementi che portano all’insuccesso.

Di seguito il decalogo del benessere, con le 10 regole da seguire per una vita sana.

Le prime 5 “regole”

Ecco le prime 5 “regole” da tenere presente per seguire uno stile di vita sano:

  • Dieta mediterranea: l’alimentazione riveste un ruolo fondamentale nella ricerca del benessere. Il miglior modo per approcciarsi a un’alimentazione corretta e sana è seguire i dettami della dieta mediterranea: frutta, verdura, legumi, pesce e cereali durante tutta la settimana, con carne rossa e formaggi da consumare invece due volte ogni sette giorni.
  • Esercizio fisico regolare: oltre a seguire i principi della dieta mediterranea in campo alimentare, un altro fattore importante è rappresentato dall’attività fisica. I medici consigliano di praticare almeno 30 minuti di esercizio fisico moderato tutti i giorni della settimana.
  • Relax: una vita stressante per il troppo lavoro o per impegni familiari alla lunga può portare a un progressivo aumento dello stress. Per questo motivo è importante ritagliarsi un po’ di tempo libero per sé e rilassarsi.
  • Le ore di sonno sono importanti: un cattivo riposo aumenta il rischio di contrarre malattie cardiovascolari. Secondo gli esperti della salute, l’ideale sarebbe dormire tra le 6 e 8 ore al giorno, mantenendo le ore di sonno costanti nel corso di tutta la settimana.
  • No al peso in eccesso: i kg in eccesso andrebbero eliminati, in quanto sono i tra i primi fattori di rischio per il sistema cardiovascolare, oltre che per le articolazioni e le ossa. Inoltre, diversi studi scientifici hanno confermato una correlazione tra obesità e tumore. Il consiglio quindi è di concentrarsi nel mantenere un peso normale.

Dalla sesta alla decima “regola”

Vediamo quali sono le successive “regole” con cui si conclude il decalogo del benessere:

  • Smettere di fumare: dire no al fumo, se si è fumatori, è un passo fondamentale da compiere se si vuole raggiungere quel benessere tanto agognato. I danni conseguenti al fumo sono ormai noti a livello mondiale, merito anche delle campagne di sensibilizzazione trasmesse durante gli spazi pubblicitari.
  • Proteggersi dal sole in maniera adeguata: l’Italia è famosa per le sue spiagge e il suo mare fantastico che attrae ogni anno milioni di turisti stranieri durante i mesi più caldi dell’anno. In estate però esiste un pericolo che molti ancora oggi sottovalutano: una inadeguata protezione ai raggi del sole può aumentare il rischio di incorrere in un melanoma (tumore della pelle).
  • Curare l’igiene: le mani di una persona sono i primi veicoli di malattie infettive. Per questo motivo è bene lavarsi le mani più volte al giorno con acqua e sapone, in modo da scongiurare un’eventuale diffusione di malattie infettive.
  • Moderare il consumo di alcol: bere troppi alcolici fa male, non soltanto al fegato ma anche al cervello. Un consumo responsabile di alcol non può che giovare alla salute.
  • La prevenzione è importante: la prevenzione al giorno d’oggi riveste un ruolo molto importante. Il consiglio è di partecipare in maniera attiva alle campagne di screening realizzate in diversi periodi dell’anno dal SSN (Servizio Sanitario Nazionale), oltre a eseguire regolari controlli del proprio stato di salute.

Top